News

Riqualificazione energetica: guida all'ecobonus

Tempo di lettura: 4 minuti

L’Ecobonus per la Riqualificazione Energetica consiste in detrazioni fiscali dall’IRPEF o dall’IRES per interventi che aumentano il livello di efficienza energetica di edifici esistenti, nel caso specifico, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad elevata efficienza è un buon strumento esemplificativo dell’applicazione della norma.
La detrazione viene erogata in 10 rate fisse annuali e possono essere incluse tutte le spese sia  di progetto che amministrative concernenti i lavori e quelle sostenute per acquistare e installare un nuovo climatizzatore (manodopera inclusa).

Con la recente legge di bilancio 2018 (legge n. 205 del 27 dicembre 2017) la detrazione del 65% è sata prorogata fino al 31 dicembre 2018.
La normativa prevede una modulazione dell’incentivo in base al grado di efficienza energetica raggiunto ed estende la detrazione applicabile agli edifici condominiali fino al 2021, con aliquote fino al 75%, e un limite di spesa detraibile che non deve superare 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari.

Di seguito le domande chiave volte ad orientarsi nella normativa.

Quali tipologie di interventi possono usufruire dell’agevolazione?

È possibile richiedere le detrazioni a seguito di spese sostenute per determinati lavori:  anche i climatizzatori LG Electronics possono usufruire di tale agevolazione, in particolare è possibile ottenere l’incentivo per:

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, per esempio con pompe di calore ad elevata efficienza
  • Riqualificazione energetica di edifici esistenti

Vi sono poi altri lavori per i quali è prevista l’agevolazione, tra cui:

  • Interventi sull’involucro degli edifici
  • Installazione di pannelli solari
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari
  • Dispositivi multimediali per il controllo a distanza di impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione
Grazie alle innovative tecnologie di LG Electronics, MULTI V 5 assicura una classe di efficienza energetica tra le più elevate al mondo
Grazie alle innovative tecnologie di LG Electronics, MULTI V 5 assicura una classe di efficienza energetica tra le più elevate al mondo

Qual è l’aliquota applicabile?

Le detrazioni fiscali, che vengono corrisposte in 10 rate annuali di pari importo, possono essere riconosciute nelle seguenti misure:

  • 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2018 per interventi sulle singole unità immobiliari, fino al 2021 con il bonus condomini
  • 70% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per interventi che interessano l’involucro di un edificio condominiale con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda
  • 75% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per interventi volti a migliorare la prestazione energetica di un edificio condominiale

Al fine di identificare quale sia l’aliquota imputabile, fa fede la data dell’effettivo pagamento (criterio di cassa) nel caso di persone fisiche, esercenti arti e professioni ed enti non commerciali. Per imprese individuali, società ed enti commerciali, invece, fa fede la data di ultimazione della prestazione (criterio di competenza).

Chi può usufruire della detrazione?

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

L’agevolazione è ammessa entro i limiti dell’imposta dovuta come da dichiarazione dei redditi e la somma eccedente non può essere chiesta a rimborso.

Il credito d’imposta diventa disponibile dal 10 marzo del periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata sostenuta la spesa.

Non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali previste per i medesimi interventi da altre disposizioni di legge nazionali (quale, per esempio, la detrazione per ristrutturazioni edilizie). È invece compatibile con incentivi regionali, provinciali o locali specifici.

Cosa rientra tra gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale?

Si intende la sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale esistenti con, per esempio, pompe di calore ad elevata efficienza.

Dal 1° gennaio 2012, la detrazione è stata estesa alle spese per interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di Acqua Calda Sanitaria.

LG Electronics con i suoi impianti di climatizzazione beneficia di questa incentivazione del 65% per quel che concerne interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro; se si rientra nei limiti definiti per realizzare “la qualificazione energetica dell’edificio”, si potrà fruire della detrazione nel limite massimo di 100.000€.

Gli impianti di climatizzazione con pompe di calore per poter essere detraibili devono rispettare questi valori minimi di efficienza.
Gli impianti di climatizzazione con pompe di calore per poter essere detraibili devono rispettare questi valori minimi di efficienza.

Qual è la documentazione necessaria?

Per beneficiare dell’agevolazione fiscale è necessario ottenere i seguenti documenti:

  • Asseverazione di un tecnico abilitato o certificazione del produttore.
  • Attestato di certificazione (o qualificazione) energetica.
  • Scheda informativa: dati identificativi del soggetto che ha sostenuto le spese e dell’edificio su cui i lavori sono stati eseguiti, tipologia di intervento, risparmio di energia conseguito e costo (specificando l’importo per le spese professionali e quello utilizzato per il calcolo della detrazione).

Gli ultimi due documenti vanno trasmessi all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Per fruire del beneficio fiscale è necessario conservare ed esibire, se necessario, la documentazione relativa agli interventi realizzati, ovvero:

  • Asservazione.
  • Ricevuta di invio tramite internet o della raccomandata postale all’Enea.
  • Fatture o ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi. Oppure, nel caso di contribuenti non titolari di reddito d’impresa, la ricevuta del bonifico bancario o postale.

 

Per ulteriori informazioni visita la pagina ufficiale dell’agenzia delle entrate: Riqualificazione energetica – Agenzia delle entrate

Le pompe di calore LG si caratetrizzano per altissimi rendimenti che consentono di minimizzare i consumi elettrici e la possibilità di usufruire degli incentivi per la riqualificazione energetica.
Le pompe di calore LG si caratetrizzano per altissimi rendimenti che consentono di minimizzare i consumi elettrici e la possibilità di usufruire degli incentivi per la riqualificazione energetica.

Al fine di agevolare una comprensione esaustiva della materiale, LG Electronics mette a disposizione una guida all’incentivo di riqualificazione energetica chiara e completa: in questo modo è possibile avere in autonomia un’idea realistica di come sfruttare l’incentivo per installare un impianto firmato LG Electronics.

Guida all’incentivo di riqualificazione energetica

Dichiarazioni del produttore – Commerciale

DIchiarazione del produttore – Multi V S

Dichiarazione del produttore – Therma V

Dichiarazione del produttore – Monosplit

Dichiarazione del produttore – Multisplit

Hai bisogno di informazioni? Contattaci