Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

Superbonus 110%

Superbonus 110%

Superbonus 110% è il nuovo strumento di incentivazione per la riqualificazione energetica, introdotto con il d.l. n. 34 del 19 Maggio 2020 (Decreto Rilancio), per le spese sostenute relative a specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, dal 1 Luglio 2020 al 30 Giugno 2022.


Quali sono i vantaggi del Superbonus 110%?

L’incentivo prevede la possibilità di vedersi restituito il 110% dell’importo versato per sostenere l’intervento di riqualificazione in 5 quote annuali, sottoforma di detrazione fiscale. In alternativa, è possibile optare per lo sconto in fattura, che prevede uno sconto immediato pari al 100% dell’importo previsto per l’intervento, effettuando, in questo modo, l’intervento di riqualificazione gratuitamente.

Ultimo metodo a disposizione del cittadino per beneficiare del Superbonus 110% è la cessione del credito al fornitore che effettuerà i lavori (qualora possibile) o ad un istituto di credito (banche o altri intermediari finanziari), che acquisiranno il credito e rimborseranno le spese sostenute, secondo accordi specifici stipulati tra le parti. Per beneficiare del Superbonus, bisogna possedere due fondamentali requisiti:

  • Eseguire almeno uno degli interventi trainanti
  • Salto di due classi energetiche, certificato da un tecnico abilitato per mezzo di APE (Attestato di Prestazione Energetica) pre e post intervento

Chi può beneficiare dell’incentivo?

  • Condomini residenziali
  • Persone fisiche (al di fuori di attivitá di impresa che detengono l’immobile) su un massimo di due unità immobiliari
  • Cooperative a proprietà indivisa
  • Istituti Autonomi Case Popolari (IACP), nonché enti aventi le stesse finalità
  • Associazioni e societá sportive dilettantistiche (limitatamente ai lavori per gli spogliatoi)
  • Organizzazioni non lucrative di utilità sociale
  • Comunità energetiche rinnovabili

Quali sono gli interventi agevolabili?

Il Decreto Rilancio suddivide i lavori di riqualificazione dell’edificio in interventi trainanti, vincolanti per l’ottenimento del Superbonus 110%, e interventi trainati, che ne possono beneficiare solo se eseguiti congiuntamente ad almeno un intervento trainante. L’esecuzione di almeno un intervento trainante consente, pertanto, di applicare il massimo della detrazione a tutti i lavori effettuati. Le detrazioni sono riconosciute per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1 Luglio 2020 al 30 Giugno 2022.

 

INTERVENTI TRAINANTI

  • Isolamento termico delle strutture opache verticali o orizzontali per almeno il 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio.
    Spesa massima per unità abitativa:
    – edifici unifamiliari: 50.000€
    – edifici 2-8 unità abitative: 40.000€
    – edifici con più di 8 unità abitative: 30.000€
  • Per i condomini: sostituzione delle parti comuni dell’impianto di climatizzazione invernale con impianto centralizzato per il riscaldamento e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria del tipo caldaia a condensazione, pompa di calore anche ibrida o geotermica, anche abbinata ad impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, collettori solari, microcogenerazione, teleriscaldamento (solo in aree montane).
    Spesa massima per unità abitativa:
    – edifici 2-8 unità abitative: 20.000€
    – edifici con più di 8 unità abitative: 15.000€
  • Per edifici unifamiliari o unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti: sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con impianto per il riscaldamento e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria del tipo caldaia a condensazione, pompa di calore anche ibrida o geotermica, anche abbinata ad impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, collettori solari, microcogenerazione, biomasse, teleriscaldamento (solo in aree montane).
    Spesa massima: 30.000€
  • Interventi antisismici: interventi locali o lavori che interessano l’intera struttura per il miglioramento o l’adeguamento sismico.
    Spesa massima per unità abitativa: 96.000€

Contribuiscono al raggiungimento dell’obiettivo riguardante il «doppio salto» di classe di efficienza energetica anche le seguenti tipologie di interventi, se eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi precedentemente indicati e nei limiti di spesa previsti per ciascuno di esso.

 

INTERVENTI TRAINATI

  • Installazione di impianti solari fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo
  • Installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici
  • Sostituzione dei serramenti
  • Installazione di schermature mobili sui serramenti
  • Isolamento termico delle strutture opache inclinate
  • Sostituzione impianto autonomo in condominio con caldaia a condensazione autonoma
  • Installazione di sistemi di termoregolazione evoluti (Building Automation)

Come usufruire del Superbonus 110%?

Si può usufruire dell’agevolazione fiscale del Superbonus 110% secondo una delle seguenti tre modalità:

 

DETRAZIONE

È possibile attuare una detrazione dei redditi del 110% da ripartire in 5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi.

 

SCONTO IN FATTURA

È possibile richiedere lo sconto in fattura sul corrispettivo dovuto, di importo massimo e non superiore al corrispettivo stesso (sconto massimo pari al 100% dell’importo e non 110%), anticipato dal fornitore di beni e servizi che effettuerà i lavori. Quest’ultimo potrà successivamente recuperare il contributo anticipato sotto forma di credito d’imposta, di importo pari alla detrazione spettante. Con questa modalità, il contribuente ha la possibilità di monetizzare immediatamente e in un’unica soluzione la propria detrazione; resta inteso che il fornitore debba prestare il proprio consenso all’operazione. Se la misura richiesta a titolo di sconto è inferiore al 100% del totale della spesa, la parte che non ha goduto dello sconto stesso potrà essere detratta con le modalità ordinarie dalla dichiarazione dei redditi secondo la regola delle 5 quote annuali di pari importo.

 

CESSIONE DEL CREDITO

È possibile optare per la cessione del credito d’imposta, corrispondente al totale della detrazione spettante (non è possibile concordare una misura inferiore), ad altri soggetti quali i fornitori di beni e servizi che effettueranno i lavori, persone fisiche, istituti di credito, intermediari finanziari, che potranno utilizzarlo in compensazione delle imposte dovute con lo stesso numero di rate che prevede la detrazione originaria (5 rate annuali di pari importo) oppure cederlo a loro volta. Con questa modalità, il contribuente ha la possibilità di monetizzare immediatamente e in un’unica soluzione la propria detrazione; resta inteso che la controparte debba prestare il proprio consenso all’operazione.

Pompe di calore: le caratteristiche per accedere al Superbonus 110%

Le pompe di calore idroniche possono essere di tipo aria/acqua, acqua/acqua o geotermiche.
Per le pompe di calore l’accesso alle detrazioni è consentito a condizione che le predette rispettino l’Allegato F del “Decreto Requisiti” del Ministero dello Sviluppo Economico 6 Agosto 2020.

Quali sono i prodotti LG che permettono di accedere al Superbonus?

POMPE DI CALORE ARIA-ACQUA LG THERMA V

Prestazioni e specifiche:

  • Potenza termica costante, 100% capacità nominale fino a -7°C esterni
  • Temperatura massima acqua a 65°C (senza resistenza) garantita fino a -5°C esterni
  • Ampio range di funzionamento da -25 a 48°C esterni
  • Classe energetica riscaldamento A+++ @W35°C (scala da A+++ a D)
  • Compressore brevettato R1 scroll ad iniezione di flash gas
  • Rumorosità ridotta

 

PANNELLI FOTOVOLTAICI LG

Prestazioni e specifiche:

  • 25 Anni di Garanzia Prodotto e Prestazioni
  • Elevata potenza di uscita
  • Migliori prestazioni nelle giornate di sole
  • Costruzione a doppia superficie della cella

LG ha realizzato un calcolatore per valutare quali tipi di soluzioni possono permettere di ottenere il Superbonus nell’intervento di ristrutturazione del tuo immobile.

Il calcolatore è disponibile solo per utenti registrati: accedi o crea un profilo qui

Hai bisogno di informazioni? Contattaci